La figura del fabbro, intento al lavoro con il martello sull’incudine, ha mantenuto pressoché invariate molte delle sue caratteristiche fin dal periodo romano.

Per chi si dedica alla forgiatura e alla lavorazione a mano del ferro battuto, distinguersi è fondamentale e manufatti e creazioni sono, quasi sempre, pezzi unici.

Confrontarsi tutti i giorni con un materiale difficile, orgoglioso, duro. Dedicarsi completamente, tenacemente, senza risparmio di energie, perchè questa e’ l’unica formula per vincere, tirando fuori dal ferro il meglio che puo’ dare.

Il ferro sapientemente forgiato e plasmato dà vita a splendidi manufatti: cancelli, ringhiere, inferriate, tavoli, sedie,letti,lampade e qualsiasi oggetto di arredo, opere solide e belle,che ci raccontano la poesia di un ”mestiere” e di una vita.